euro calcio eurocalcio news
euro calcio
I miti del passato: I calciatori che hanno fatto la storia.
I campioni di oggi: I calciatori che faranno la storia.
Specials
Link sui migliori siti web del calcio.
La storia dei mondiali di calcio.
Forum: Per discutere su qualsiasi argomento in modo asincrono.
Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter gratuita di Eurocalcio News. 

Consiglialo ai tuoi amici
articoli di calcio
Gigi Riva  Gigi Riva
Rombo di tuono
Gianni Rivera  Gianni Rivera
Golden Boy
Bora Milutinovic  Bora Milutinovic
L'allenatore giramondo
Ronaldo  Ronaldo
Il fenomeno venuto dal Brasile
Italia-Germania 4-3  Italia-Germania 4-3
La partita del secolo
Gerd Muller  Gerd Muller
Bomber di razza
Johan Neeskens  Johan Neeskens
Giocatore universale
Emilio Butragueno  Emilio Butragueno
El Buitre
Mark Viduka  Mark Viduka
Gigante australiano
Kily Gonzales  Kily Gonzales
Gioiello del Valencia
Rivaldo  Rivaldo
Campione predestinato
Johan Cruyff  Johan Cruyff
Talento fuori del comune
Il grande Torino  Il grande Torino
Superga, tragedia ancora viva
Bobby Charlton  Bobby Charlton
Dribbling, gol e fair play
Just Fontaine  Just Fontaine
Il Signor 13 reti
Gabriel Batistuta  Gabriel Batistuta
Il re Leone
Eric Cantona  Eric Cantona
The King
Chilavert  Chilavert
Il portiere goleador
George Best  George Best
Talento irlandese
Qualificazioni mondiali  Qualificazioni mondiali
Korea-Giappone 2002
L'inossidabile Trap  L'inossidabile Trap
L'allenatore più amato d'Italia
la favola del Calais  la favola del Calais
la classe operaia va in paradiso
Garrincha  Garrincha
Il genio del Brasile
L'origine delle Coppe  L'origine delle Coppe
Breve storia delle coppe europee
<b> Marco Van Basten </b>  Marco Van Basten
La classe e la perfezione
20 Campioni per un secolo  20 Campioni per un secolo
I migliori calciatori del 900
Il grandeReal Madrid  Il grandeReal Madrid
Nel mito del calcio
Pallone d'oro  Pallone d'oro
Il sogno dei campioni
Alex Del Piero  Alex Del Piero
Fenomeno Vero
La tattica nel calcio del 900  La tattica nel calcio del 900
L'evoluzione del modulo di gioco
Diego Armando Maradona  Diego Armando Maradona
genio e sregolatezza

[segue]...

euro calcio

Rivaldo Rivaldo
Campione predestinato
Nato a Recife in Brasile il 19 Aprile 1972, 186 centimetri di statura per 75 chilogrammi, Rivaldo è il terzo di cinque fratelli insieme con Ricardo, Rinaldo, Cristiane e Soraya. Rivaldo aiuta la sua famiglia guadagnando qualche soldo vendendo panini, frutta e dolci a scuola o caricando le borse della spesa all'uscita del supermercato.
Rimasto orfano di padre a sedici anni Rivaldo Vitor Borba Ferreira decide di smettere con il calcio, perché l'unico che credeva in lui non c'era più. L'ostinazione della madre obbliga Rivaldo a rimettersi le scarpe da football solo poche settimane dopo il funerale del padre.
Fisico insufficiente, addirittura malnutrito, attitudini di gioco troppo individualiste fanno di Rivaldo un calciatore al di sotto della media tanto che il Santa Cruz, la sua prima squadra, aveva deciso invano di sbarazzarsene. Fa la trafila nel settore giovanile senza infamia e senza lode, poi in seconda divisione. E' un centravanti di riserva, ma non é molto amato dal pubblico.
Anche se in modo curioso, oserei dire fantozziano, nel 1992 riesce ad ottenere il suo primo contratto da professionista. Un club di San Paolo, il Mogi Mirim, chiede al Santa Cruz uno dei suoi migliori giocatori. Il Santa Cruz accetta, ma a patto che con esso venga preso anche Rivaldo (un modo originale per disfarsene!). Questo è l'anno della svolta. Rivaldo comincia a frequentare la palestra, si irrobustisce, fa i muscoli e trova anche l'amore della sua vita: Rosemarie.
Il Mogi Mirim vince il campionato e Rivaldo è preso in prestito dal Corinthians per 250.000 dollari; nel corso della stagione il suo rendimento è tale da meritarsi una convocazione in nazionale.
Nel '94 e nel '95 veste la maglia del Palmeiras che scommette su Rivaldo pagando 2,4 milioni di dollari. Mai un club brasiliano aveva pagato così tanto per un giocatore. Rivaldo gioca due anni a buon livello, occupa il ruolo di esterno sinistro a centrocampo ed riconosciuto nel '96 il miglior giocatore del campionato brasiliano.
Nel '96 approda in Spagna giocando un anno nel Deportivo la Coruna e segnando 21 gol in 41 partite. Ritrova anche la nazionale.
Un anno dopo si fa' avanti il Barcellona che intanto ha perso Ronaldo. Il club catalano paga la clausola rescissoria di 48 miliardi e offre al giocatore un ingaggio (4 miliardi) non eguagliabile dal Deportivo che lo cede.
Nel '99 Rivaldo vede riconosciuto in modo trionfale il suo talento: è premiato con il Pallone d'Oro.



Sono presenti 8 commenti a questo articolo.
lascia un commento su Rivaldo Campione predestinatoLascia un commento
Mostra i commenti lasciati da altri utenti su Rivaldo Campione predestinatoMostra i commenti
Stampa articolo Rivaldo Campione predestinatoStampa questo articolo