euro calcio eurocalcio news
euro calcio
I miti del passato: I calciatori che hanno fatto la storia.
I campioni di oggi: I calciatori che faranno la storia.
Specials
Link sui migliori siti web del calcio.
La storia dei mondiali di calcio.
Forum: Per discutere su qualsiasi argomento in modo asincrono.
Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter gratuita di Eurocalcio News. 

Consiglialo ai tuoi amici
articoli di calcio
Gigi Riva  Gigi Riva
Rombo di tuono
Gianni Rivera  Gianni Rivera
Golden Boy
Bora Milutinovic  Bora Milutinovic
L'allenatore giramondo
Ronaldo  Ronaldo
Il fenomeno venuto dal Brasile
Italia-Germania 4-3  Italia-Germania 4-3
La partita del secolo
Gerd Muller  Gerd Muller
Bomber di razza
Johan Neeskens  Johan Neeskens
Giocatore universale
Emilio Butragueno  Emilio Butragueno
El Buitre
Mark Viduka  Mark Viduka
Gigante australiano
Kily Gonzales  Kily Gonzales
Gioiello del Valencia
Rivaldo  Rivaldo
Campione predestinato
Johan Cruyff  Johan Cruyff
Talento fuori del comune
Il grande Torino  Il grande Torino
Superga, tragedia ancora viva
Bobby Charlton  Bobby Charlton
Dribbling, gol e fair play
Just Fontaine  Just Fontaine
Il Signor 13 reti
Gabriel Batistuta  Gabriel Batistuta
Il re Leone
Eric Cantona  Eric Cantona
The King
Chilavert  Chilavert
Il portiere goleador
George Best  George Best
Talento irlandese
Qualificazioni mondiali  Qualificazioni mondiali
Korea-Giappone 2002
L'inossidabile Trap  L'inossidabile Trap
L'allenatore più amato d'Italia
la favola del Calais  la favola del Calais
la classe operaia va in paradiso
Garrincha  Garrincha
Il genio del Brasile
L'origine delle Coppe  L'origine delle Coppe
Breve storia delle coppe europee
<b> Marco Van Basten </b>  Marco Van Basten
La classe e la perfezione
20 Campioni per un secolo  20 Campioni per un secolo
I migliori calciatori del 900
Il grandeReal Madrid  Il grandeReal Madrid
Nel mito del calcio
Pallone d'oro  Pallone d'oro
Il sogno dei campioni
Alex Del Piero  Alex Del Piero
Fenomeno Vero
La tattica nel calcio del 900  La tattica nel calcio del 900
L'evoluzione del modulo di gioco
Diego Armando Maradona  Diego Armando Maradona
genio e sregolatezza

[segue]...

euro calcio

Bobby Charlton Bobby Charlton
Dribbling, gol e fair play
Bobby Charlton è stato il più grande attaccattante della nazionale inglese, realizzando 49 reti in 106 partite. Nella sua carriera ha praticamente vinto tutto. Viene ricordato da tutti per i suoi tiri spettacolari e il suo senso del fair play.
La sua carriera, iniziata sulla fascia sinistra, si concluse in posizione di attaccante centrale. La gamma delle sue capacità spaziava dalla potenza di tiro con entrambi i piedi al superamento straordinario degli avversari, facendo di lui uno dei migliori calciatori di tutti i tempi.
Charlton sopravvisse fortunatamente al disastro aereo nel 1958, nel quale persero la vita anche sette suoi compagni del Manchester. Proprio in quell'anno Charlton indossò per la prima volta la maglia dell'Inghilterra all'Hampden Park, siglando la vittoria inglese con una delle sue mitiche reti di fronte a 134.000 spettatori. Dopo aver partecipato ai mondiali del '58 come riserva, fu uno dei protagonisti della qualificazione inglese ai quarti di finale nel '62.
La ricostituzione del Manchester, avviata da Sir Matt Busby, si completò nel 1964 con il triangolo Charlton - Best - Law. Sir Matt Busby, suo leggendario stimatore, disse:
"Non è mai esistito un calciatore più popolare di lui", diceva. "Charlton rasenta la perfezione, sia come uomo che come giocatore".
Nel '65 Charlton vinse il suo secondo scudetto con il Manchester giungendo alla soglia della semifinale in coppa campioni.
Nel 1966 l'Inghilterra vinse il campionato del mondo grazie ai suoi gol e alle sue fantastiche prestazioni (vedi partite con Messico e Portogallo).
Charlton non riuscì a segnare in finale ma Franz Beckenbauer, che lo marcava in quell'occasione, disse: "L'Inghilterra ci ha battuto nel '66 perché Bobby Charlton giocava appena un po' meglio di me".
Lo stesso anno Charlton fu eletto due volte miglior calciatore, sia a livello europeo che mondiale.
Nel '67 altra vittoria in campionato, con conseguente ingresso in coppa dei campioni l'anno dopo. Si dice che il culmine della sua carriera sia stata la finale Manchester-Benfica, a Wembley. Durante l'incontro realizzò due reti, di cui una di testa, e i portoghesi furono stracciati per 4-1. Charlton giocò fino al 1973 e detiene tuttora il primato nel Manchester come numero di presenze (604) e reti realizzate (199).


Sono presenti 2 commenti a questo articolo.
lascia un commento su Bobby Charlton Dribbling, gol e fair playLascia un commento
Mostra i commenti lasciati da altri utenti su Bobby Charlton Dribbling, gol e fair playMostra i commenti
Stampa articolo Bobby Charlton Dribbling, gol e fair playStampa questo articolo